Più di 600 comunità in fila per aderire a Google Fiber

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Una concorrenza frenetica. Questa è stata l’mmediata conseguenza dell’annuncio ufficiale, il mese scorso, del lancio dell’ambizioso esperimento Google Fiber. Da quando, in sostanza, il motore di ricerca ha comunicato il progetto di costruire un network di fibre ottiche ad alta velocità, innumerevoli città e comunità si sono scatenate in una corsa a perdifiato per diventare “ground zero”.

E’ di fresca pubblicazione, da parte del titano della tecnologia, un aggiornamento sullo stato del programma Google Fiber. Non molte le rivelazioni, ma interessanti alcuni dettagli.

Il più notevole: oltre 600 diverse comunità hanno espresso un interesse specifico verso il progetto. Cercando di caratterizzare il concetto di “comunità” potremmo dedurre che centinaia di città e paesi negli Stati Uniti hanno manifestato l’intenzione di fare di Google il proprio network a banda larga e ad alta velocità. Più di 190.000, inoltre, le risposte ricevute da individui singoli.

Google sta per avviare la fase successiva del piano: vagliare le richieste delle diverse comunità, effettuare missioni in loco e incontrare gli amministratori del luogo per stabilire quale sarà la prima comunità ad aggiudicarsi Google Fiber.

La decisione, che ragionevolmente dovrà essere ben ponderata, richiederà qualche tempo: “entro la fine dell’anno“, annuncia il motore di ricerca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *