Il modo più veloce per perdere soldi è fare web marketing (nella maniera scorretta)

web marketing l'ippogrifo_soldi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Sai quanto sono importanti i dati in una strategia di marketing?

Quali sono le strategie di marketing che ti permettono di capire la provenienza dei lead generati?

Oggigiorno non c’è azienda che non sfrutti il web per studiare il mercato e sviluppare i rapporti commerciali con i propri clienti e fornitori. Ma per rendere davvero efficaci le attività di web marketing per le imprese B2B, è necessario gestire il flusso di dati all’interno di una strategia che comprenda promozione e pubblicità, distribuzione, vendita, assistenza, rapporti con i commerciali e fornitori.

Come per ogni attività, anche per i progetti di marketing l’analisi dei dati è fondamentale per sapere cosa funziona davvero tra le varie strategie messe in atto e per capire da dove provengono i lead generati.

In particolare, le operazioni di:

  • Web Marketing
  • Blogging per le imprese
  • Content Marketing

Queste operazioni forniscono dati e statistiche utili per capire da dove arrivano i lead generati, ma sono dati che devono essere interpretati e letti nella maniera corretta. Altrimenti sono inutili e ti faranno perdere tempo e soldi.

web marketing l'ippogrifo

WEB MARKETING

La prima cosa che gli acquirenti B2B ritengono utile per la loro decisione d’acquisto online è il prezzo. Non inteso come prezzo più basso, o scontato, ma come indicatore di range di spesa. Quindi valore percepito dal prezzo proposto.

Anche le informazioni tecniche e le specifiche di prodotto o servizio sono ritenute molto importanti dagli acquirenti. Si tratta di clienti che tendono a informarsi sulle caratteristiche tecniche del prodotto e su quali sono le sue funzioni d’impiego.

Solitamente, gli acquirenti B2B che utilizzano almeno tre canali di marketing per la ricerca di un fornitore o partner superano i ¾ del totale.

➡️ Stai perdendo clienti? Forse dovresti rivedere la tua strategia di email marketing ⬅️

Diversi studi concordano sul fatto che il 66% di chi si occupa di marketing B2B utilizza il SEM (Search Engine Marketing). Si tratta della tattica a pagamento più utilizzata tra le aziende B2B.

Include tutte le attività che generano traffico qualificato verso un determinato sito web. Lo scopo è portare al sito, tramite i motori di ricerca, il maggior numero di visitatori realmente interessati ai suoi contenuti.

web marketing l'ippogrifo

BLOGGING

Per essere di successo, un blog va inteso come un centro di istruzione e non come un negozio online.

I clienti devono capire dal blog il motivo per cui i tuoi prodotti o servizi sono indispensabili, come funzionano e come possono essere utilizzati al meglio, per poi conoscere quali sono gli altri tuoi prodotti e servizi. Si tratta di aumentare la notorietà del marchio e quindi fare attività di brand awareness (consapevolezza del marchio).

Quanto è utile fare blogging per le imprese B2B? Ecco alcuni dati statistici:

  • Il blog è utile e fondamentale per generare lead nel B2B per l’81% delle imprese, perché posiziona l’azienda come esperta o leader nel settore. Devi sempre tener presente che i tuoi potenziali clienti vogliono lavorare con il meglio del meglio. Devi mettere in evidenza il motivo per cui la tua azienda è la migliore, attraverso la condivisione di informazioni utili che semplifichino il lavoro dei tuoi potenziali clienti.
  • Per l’82% dei marketers, il blog fa registrare un ROI positivo superiore rispetto all’attività di inbound marketing. Più sono affidabili le informazioni che clienti e potenziali clienti troveranno sul sito, maggiori saranno la probabilità che ti preferirà a un’azienda tua concorrente. La fiducia e la credibilità sono essenziali per generare lead e chiudere operazioni online.

web marketing l'ippogrifo

CONTENT MARKETING

Quali sono i motivi per cui un’attività di content marketing è importante in un piano B2B di successo?

Il content marketing sta assumendo un ruolo sempre più centrale in molte strategie riguardanti aziende B2B, anche se molte aziende intraprendono questa strada semplicemente perché tutti lo fanno.

I dati e le statistiche disponibili danno ragione a questa tendenza, tanto è vero che:

  • L’80% dei decisori B2B preferisce ottenere informazioni da articoli piuttosto che dalla pubblicità. Questo accade perché gli articoli si concentrano più sulle informazioni utili che possono aiutarli a fare meglio il loro lavoro piuttosto che sulla promozione.
  • L’88% dei marketers B2B ora utilizza contenuti di marketing come parte della loro attività, ma solo il 35% ha una strategia di marketing documentata e organizzata con piani editoriali.
  • Il 61% dei marketers B2B che crea contenuti di successo si incontra col proprio “content team” quotidianamente. La comunicazione continua e di ampie vedute è essenziale per la realizzazione di una strategia di contenuti valida.

Quindi un’azienda che ancora non è presente sul web, o che lo fa nel modo più superficiale, non sta facendo altro che evitare il successo.

Se anche la tua azienda non fa operazioni di Web Marketing, o lo fa nel modo sbagliato, non riuscendo a trarne benefici e profitti, ti resta solo una cosa da fare.

Scopri qui come sfruttare il marketing per fare business e non chiacchiere

Antonio Pastore
Ha studiato Lingue e Letterature Straniere presso l’Università di Bologna. Ha conseguito un Master in Marketing e Comunicazione d’Impresa. Appassionato di Marketing, Comunicazione e Scrittura Creativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *