Il legame tra spot e ricerca nel Web

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

I motori di ricerca si sono conquistati ormai un ruolo centrale nella vita degli italiani che navigano su Internet. La loro importanza non si limita alla vita online ma si interseca con le attività quotidiane off line degli utenti Internet. Secondo una ricerca di Sems, società specializzata nel marketing sui motori di ricerca, gli utenti Internet utilizzano una o più volte al giorno i motori di ricerca tra i quali domina Google con una market share del 94% contro il 92% dello scorso anno. Molto a distanza seguono i competitor come Alice/Virgilio crollata nelle preferenze di utilizzo dal 33 al 18% e Yahoo che dal 33% è sceso al 21%.
Esiste quindi un fenomeno di “crossmedialità” nelle ricerche secondo il quale il 65% degli italiani che utilizzano i search engine ha in più occasioni approfondito con i motori qualcosa che ha visto in televisione. In buona parte si trattava di prodotti pubblicizzati negli spot o in telepromozioni per i quali siè andati in cerca del sito dell’azienda o di pareri di altri navigatori sul prodotto.
Il 62% ha approfondito qualcosa che ha letto su giornali o periodici, il 39% qualcosa sentito alla radio e il 33% qualcosa che ha visto per strada. Solo il 9% ha dichiarato di non avere mai utilizzato i motori per questo tipo di approfondimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *