Il dente all’interno della scena del crimine

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

marketing-dente2

Per comunicare non convenzionalmente bisogna esser creativi. Ogni giorno le agenzie di comunicazione ci sorprendono con le loro nuove trovate.
Inscenare una scena del crimine per promuovere un prodotto è una strategia ampliamente utilizzata. Però questa volta non si tratta di un’abituale scena del crimine bensì se così si può chiamare una “microscena del crimine”.

marketing-dente1

In questo caso è proprio la miniaturizzazione ad attirare l’attenzione.
Il vittima di turno è un dente morto per via delle gengive sanguinanti.
L’idea è frutto della Grey di Budapest, la campagna serve a promuovere l’utilizzo del dentifricio Parodontax il quale evita il sanguinamento delle gengive.

3 Responses to Il dente all’interno della scena del crimine

  1. Carlo scrive:

    Ciao,
    questo si che è marketing PRO!!! Sicuramente attira l’attenzione di chiunque e la mente che lo ha partorito è geniale 😉

  2. simone simone scrive:

    Ciao Carlo
    Sicuramente è una buona idea di marketing alternativo, potrebbe trasformarsi in qualcosa di virale:
    come sappiamo i bagni pubblici della grande città sono “strapieni” di gente.
    Una campagna del genere a Milano o a Roma avrebbe un grandissimo impatto !

  3. Marco scrive:

    Quando ero piccolo, a Palermo, sul marciapiede all’inizio di via Libertà (in pieno centro, si tratta di uno dei viali più importanti della città) erano rappresentati tanti omuncoli colorati, come i corpi tracciati in una scena del crimine. Quando poi ristrutturarono la strada tolsero via tutto. Non so chi fosse l’autore di quei disegni, però mi piacevano molto :)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *