Hi-tech a risparmio energetico per nuove nicchie di mercato

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Molti grandi marchi, dalle tv alle memorie, dai computer alle penne usb, puntano sull’onda verde con massicci investimenti per intercettare nuove nicchie di mercato. Lo ha detto chiaramente anche Arnold Schwarzenegger, governatore della California, che, parlando al Cebit (fiera di Hannover), ha detto che il “green hi-tech” creerà posti di lavoro: già nel 2008 si è preso la metà dei 3.3 miliardi di dollari investiti dai venture capital nel suo Stato.

asus-vh192Nella maggior parte dei casi l’onda green è lenta e invisibile, porta nuovi modelli simili ai precedenti ma più efficienti. Il fenomeno crea anche categorie inedite di prodotti: è così per il plug computing. L’aspetto è di una presa di corrente, il consumo è lo stesso di una lampadina, ma sono computer con Linux, una memoria, una porta ethernet. È cloud computing ecologico.Visti i bassi consumi, si possono tenere i plug computer sempre accesi. Sono il frutto di una piattaforma hardware creata da Marvell e che ha dato vita a vari prodotti da 50-100 dollari, di diversi piccoli marchi.

Concetto simile, ma più in grande, è nei box pc: sono scatole senza monitor, consumano 20 watt, sono alti pochi centimetri e tendono a scomparire sotto la scrivania o la tv, svolgono funzioni da media center, per musica e film anche in alta definizione.

Inoltre Esprimo E7935 di Fujitsu Siemens è il primo pc, pensato per le aziende, che in stand by ha consumi prossimi allo zero e in questa modalità può essere gestito e acceso da remoto. Più attenti all’ecologia sono anche i Mac appena annunciati.

 Tutti i marchi stanno lanciando tv che consumano il 30% in meno rispetto agli obblighi di legge, grazie ad una maggiore efficienza e a funzioni green, che saranno nell’80% dei modelli nel 2012, contro l’attuale 20%. Per esempio si spengono quando avvertono che non c’è nessuno in stanza o adattano la luminosità in base all’ambiente. Fantascienza? No. Ecologia!

One Response to Hi-tech a risparmio energetico per nuove nicchie di mercato

  1. Beh che dire, una ottima notizia. Salvaguardare la natura è sempre la scelta giusta e sicuramente la tecnologia e l’hardware possono dare un concreto aiuto in questo senso. Notizie come queste mi rendono sempre molto contento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *