Google Maps diventa 3D

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Novità in vista per l’applicazione Google Maps, che consente la ricerca e la visualizzazione di mappe geografiche di buona parte della Terra.

Se fino a poco tempo fa il servizio forniva solamente la visione del pianeta come mappa o come semplice cartina stradale, in questi giorni Google ha deciso di integrare le mappe tridimensionali di Google Earth in Google Maps. Infatti Finora, Google Maps e Google Earth, pur avendo punti in comune, erano due prodotti distinti.

L’ultimo aggiornamento di Google Maps ha portato alla fine di questa separazione, integrando nella funzionalità online le caratteristiche del software da installare. Il nuovo layer viene aggiunto in Maps grazie all’installazione di un plugin piuttosto corposo (circa 60 MB) e da quel momento è disponibile un nuovo pulsante “Earth” il quale mette a disposizione le mappe 3D.

La differenza sostanziale tra la vista Earth e quella satellitare di Google Maps è che la prima è una vera prospettiva tridimensionale che consente, ad esempio, di esplorare in modo estremamente dettagliato montagne, edifici in 3D e di tuffarsi in prima persona nell’oceano per esplorare relitti (come quello del Titanic) o fondali marini.
Di seguito un video esplicativo della nuova funzionalità:

Il plugin che aggiunge google earth in Google Maps non è però la sola novità. Infatti l’applicazione di Google Maps “Street View”, che permette di visualizzare fotografie a 360° di numerose località del mondo, si arricchisce di una nuova funzione ovvero: l’annotazione direttamente sulle immagini stradali degli esercizi commerciali, negozi o ristoranti, presentati sotto forma di icone cliccabili.

Google map street view

Queste icone contengono numerose informazioni sulle attività commerciali segnalate, come il nome, gli orari di apertura, eventuali recensioni ed altro ancora: esplorando un’area si vedrà comparire un elenco dei più gettonati esercizi della zona, mentre in futuro il servizio prevederà anche tags alle fermate ed alle stazioni dei mezzi pubblici.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *