Fueled by everything: Toyota sfida gli scettici

Toyota Mirai idrogeno
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Idrogeno: tutti sappiamo che può essere utilizzato per alimentare auto, moto, macchinari e molto altro. Ma quanti di noi sanno veramente da dove proviene e quali sono i processi di estrazione del prezioso carburante? È proprio su questo concetto che verte lo spot creato dall’azienda newyorkese Droga5 per il lancio in California della prima berlina di serie FCV (Fuel Cell Veichle, veicolo a celle di combustione) alimentata ad idrogeno della Toyota, la Mirai. Un nome che è tutto un programma: Mirai infatti significa “futuro” in giapponese.

I geni di Droga5 hanno deciso di prendere come leitmotiv la frase inequivocabile “Fueled by everything”, che sottolinea il vero punto di forza di questo combustibile naturale: la sua pressoché infinita disponibilità.

Il primo spot – che fa parte di una serie di pubblicità incentrate sempre sulla diversità delle fonti da cui l’idrogeno viene ricavato – è un semplicissimo confronto tra la visione di un giovane ingegnere meccanico e un normalissimo produttore lattiero statunitense. Per restare in tema, il nome dell’episodio è per l’appunto “Fueled by Bullsh*t”, ed è stato girato sotto l’occhio vigile di Morgan Spurlock, divenuto famoso per essere stato l’autore del documentario-protesta “Super Size Me”. Insomma, lo spot è un modo efficace e diretto per sfatare alcuni dei miti più noti della produzione di idrogeno, come il fatto di essere un sogno impossibile e una tecnica difficile.

La scena centrale si ha quando l’ingegnere chiede al produttore che cosa vede nei grandi mucchi di letame di fronte a lui. Alla risposta “Io vedo letame”, il giovane ingegnere ribatte con un visionario quanto ambizioso “Io vedo un’enorme quantità di energia”. Così i due si spostano in un centro di trattamento della materia prima (si, proprio quella “bullsh*t”) dove il giovane spiega all’attonito allevatore i magici procedimenti che porteranno alla produzione di carburante per auto. Dalle sue vacche.

toyota_auto_idrogeno3

Uno spot coinvolgente e ben strutturato nella sua semplicità, il cui punto di forza è quello di mettere in contatto quasi diretto gli scettici (ambientalisti ma anche semplici detrattori) con gli esperti che, non con difficili tecnicismi bensì con esempi reali sul campo, vanno a sfatare miti e luoghi comuni della produzione di idrogeno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *