Findus fa il coming out

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Ricordate la bufera scatenata dalle dichiarazioni di Guido Barilla in un intervista a Radio 24 lo scorso settembre? “Non faremo pubblicità con omosessuali, perché a noi piace la famiglia tradizionale. Se i gay non sono d’accordo, possono sempre mangiare la pasta di un’altra marca. Tutti sono liberi di fare ciò che vogliono purché non infastidiscano gli altri” dichiarò alla trasmissione “La zanzara”, alimentando l’indignazione delle associazioni omosessuali e dando il via ad una campagna di boicottaggio su twitter che fece il giro del mondo.

A distanza da qualche mese dallo scandalo suscitato dalle dichiarazioni del signor Barilla, ecco che un altro brand alimentare fa parlare di sé, ma la situazione è un po’ diversa. Findus ha lanciato la sua nuova pubblicità e sarà il primo spot a toccare apertamente il tema dell’omosessualità e la sua accettazione.

Luca assieme al suo coinquilino Gianni, organizza una cena per la madre per raccontarle una novità e le fa gustare le nuove ricette “4 salti Findus”. In mezzo alla degustazione però, comunica la vera sorpresa “Gianni non è solo il mio coinquilino, è anche il mio compagno” e la madre per niente sorpresa e in tono divertito risponde “Tesoro mio, l’avevo capito.. ed è un ottimo cuoco!”.

Lo spot, subito apprezzato dalle associazioni gay, mostra la semplicità di una famiglia e niente di più, ma il messaggio è molto forte. La campagna, firmata da Havas Worldwide Milan e pianificata da Havas Media, insegna che una famiglia può avere forme diverse, l’importante è che mantenga la capacità di amare, comprendere e accettare … anche la pasta al microonde!

Andrea Marson
Ha studiato Economia, Commercio Internazionale e Mercati Finanziari presso l’Università degli studi di Trieste.
Appassionato di marketing e comunicazione, segue con curiosità le ultime novità economiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *