Fiat 500, tra record e DJ set

Fiat 500 Day
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Il 4 luglio non è soltanto la festa dell’Indipendenza Americana, ma il compleanno di uno dei più grandi miti automobilistici: la Fiat 500. Nella giornata di ieri la vettura ha festeggiato 58 anni dalla sua prima presentazione, il 4 luglio 1957 con una serie di eventi e spettacoli durante i quali la neonata Nuova 500 è stata l’assoluta protagonista.

Si apre così il 500 Day, festival gratuito organizzato dalla FCA (Fiat Chrysler Automobilies) con picnic, concerti e DJ set tutti all’interno della splendida cornice del Parco Sempione di Milano. Ma al centro dell’attenzione c’è lei, la piccolina tutto pepe: il 4 luglio il marketing Fiat non si è fermato al raduno delle 500 di tutte le epoche (che, lo ricordiamo, nacque come vettura dal 1936) sotto l’Arco della Pace e nemmeno ai fiammanti esemplari della nuova 500 esposti presso l’Arco e in piazza del Cannone. Ma in puro stile americano – metà della FCA è americana e la data del 4 luglio non può passare inosservata – oltre alla presenza delle cheerleaders e alla banda è stato stabilito un nuovo Guinnes World Record: si tratta della più grande figura di automobile composta da persone (categoria Largest Human Car Image) e ci sono voluti 328 volontari per formare la sagoma di 15 metri della 500 sul prato del Parco Sempione. Nulla è stato lasciato al caso: alle persone sono state fornite delle magliette di diversi colori, così da distinguere dal bianco della carrozzeria il nero delle ruote e dei finestrini e, con un tocco di classe del blu e del rosso per i fanali.

Fiat nuova 500

Città dell’evento non poteva che essere Milano con il suo Expo: infatti, oltre al grande afflusso di appassionati e curiosi, Fiat ha deciso di promuovere la nuova 500 con delle installazioni particolarissime all’interno del Padiglione di Eataly. Stupisce l’albero costruito con modelli delle 500 che si erge al centro del padiglione e sorprende la 500 completamente ricoperta di frutta e verdura, come un moderno arcimboldo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *