Facebook: un confronto con Big G?

Facebook, nuovo motore di ricerca
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Con più di 1 miliardo di utenti iscritti, un database di oltre 2000 miliardi di post pubblicati, 25 milioni di utenti attivi al mese e l’impressionante numero di 20 milioni di soli utenti italiani collegati al giorno, il motore di ricerca di Facebook ha una potenzialità pressoché enorme, tale da poter essere comparato con l’incontrastato Google.

Tuttavia, questa potenzialità non era stata sfruttata al massimo da Mr. Zuckerberg: nella barra di ricerca di Facebook era infatti possibile trovare persone, eventi, pagine e applicazioni, ma la funzionalità di ricerca si fermava lì.

Le cose stanno per cambiare all’interno del Social Network: in questi giorni ha introdotto una grande novità che potrà cambiare il modo in cui noi concepiamo e utilizziamo la grande effe blu. Se prima potevamo cercare tra amici e pagine, ora il motore di ricerca interno a Facebook è stato ulteriormente potenziato, permettendo l’accesso a tutti i post, foto, video e link digitando direttamente nella barra di ricerca.

Non un semplice aggiornamento dunque, ma una continuazione della linea di pensiero che fin dagli inizi ha accompagnato tutti i progetti del fondatore Mark Zuckerberg. Non c’è occasione nella quale il suo genio non rimarchi il concetto che sta dietro a tutta l’esperienza della effe blu: ovvero quello di poter connettere ogni utente della piattaforma con tutti e tutto ciò che lo circonda. Di fatto, sin dalla sua fondazione ha cercato di connettere prima tutti gli studenti universitari, poi tutti gli utenti del social network, rendendoli più vicini (si pensi alle integrazioni con Messenger, Whatsapp e all’app di Facebook), fino a puntare al grande sogno di Zuckerberg: collegare il mondo intero in una rete di scambi e condivisioni.

Facebook nuovo motore di ricerca

Questa novità non sarà utile soltanto agli utenti, che potranno cercare con più efficacia e precisione contenuti  visti poco prima, persi poi nell’infinita home di Facebook; ma lo sarà soprattutto per i professionisti e le aziende. Pensate a quanto semplice sia diventata ora la ricerca di nuovi trend oppure il monitoraggio del vostro brand (dall’analisi dell’engagemet al sentiment prodotto). Insomma, un cambiamento all’apparenza semplice, ma che in realtà si può rivelare davvero potente se sfruttato in modo intelligente.

Vuoi sfruttare le potenzialità di Facebook per la tua impresa? Contattaci per maggiori informazioni!

Appassionato di scrittura e di tecnologia, ha sempre cercato il modo per coniugare queste due passioni. Scrive sul web e del web. Innamorato dei social network, è sempre in cerca di nuovi modi per fare marketing con gli strumenti online più innovativi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *