Facebook lancia un’applicazione per Twitter

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Facebook ha annunciato il lancio di una nuova applicazione che permette agli utenti Facebook di aggiornare la loro pagina e in contemporanea Twitter.

Chiunque abbia una pagina Facebook potrà decidere di condividere i propri aggiornamenti parallelamente con i propri followers di Twitter, e potrà controllare e gestire le tipologie di updates da condividere: stato degli aggiornamenti, link, foto, appunti, eventi e molto altro ancora.

Se si dispone di più pagine Facebook, ogni utente avrà la possibilità di collegare ognuna di tali pagine con diversi account Twitter.

Questa nuova funzione sarà solo un collegamento tra le pagine Facebook e Twitter, non saranno coinvolti i profili individuali. Questo servizio sarà disponibile a breve all’indirizzo http://www.facebook.com/twitter.

Questa nuova apllicazione è sicuramente molto conveniente, visto che sono tanti gli utenti di Twitter che hanno anche una pagina Facebook e viceversa, è comunque sorprendente vedere Facebook riconoscere l’utilità di un concorrente come Twitter. C’è da dire che furbescamente dando questa opportunità di aggiornare tramite Facebook entrambi i network, si presume che gli utenti se devono scegliere che pagina aprire principalmente sceglieramnno sicuramente il libro delle facce.

Probabilmente con questa nuova funzione vedremo in Twitter un sacco di messaggi via Facebook, e non è difficile immaginare che questi diventi il principale cliente di Twitter. Senza dubbio questa funzione gioverà molto anche alla nota piattaforma di microblogging, i giovamenti saranno da ambo le parti.

facebook-twitter-app-social-media-marketing

Senza dubbio questa notizia non farà altro che alimentare il confronto alquanto intrigante fra i due social network, se ne vedranno delle belle…Voi cosa ne dite, questa nuova funzione a chi gioverà maggiormente?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *