Facebook Marketplace: il futuro del social commerce?

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Come è risaputo, la maggior parte delle applicazioni su facebook sono dedicate allo scambio di informazioni personali a scopo ludico. Ma da qualche tempo si stanno raggiungendo ottimi risultati per ciò che riguarda il ritorno in termini economici che una buona applicazione può sviluppare.

Con il termine marketplace siamo soliti indicare i siti internet di intermediazione per la compravendita di un bene o un servizio, ovvero una sorta di mercato online in cui sono raggruppate le merci di diversi venditori o diversi siti web.

Nata nel 2007, l’app di marketplace su facebook ha conosciuto un grande successo solamente dallo scorso anno grazie all’apporto di Oodle, che grazie alla sua grande esperienza nel settore della compravendita di oggettistica per la casa ha dato luogo alla realizzazione di una delle più quotate e sicure piattaforme di scambio tra gli iscritti.

All’epoca dell’accordo, il CEO di Oodle Craig Donato dichiarò che “In molti casi nel campo degli annunci per l’utente non è importante il guadagno elevato, bensì trovare una buona soluzione per piazzare i propri oggetti inutilizzati tra persone più o meno conosciute”.

E oggi possiamo constatare che aveva ragione: facebook Marketplace è una realtà consolidata che conta circa 70.000 utenti attivi al giorno e si configura come una delle piattaforme di social commerce più attive.

Se, come da diverso tempo vanno ripetendoci alcuni studiosi, il futuro dell’ecommerce dovrà passare attraverso l’utilizzo dei social network, ciò dovrebbe fornire spunti di riflessione a chi intende rivendere i propri prodotti in questo modo.

D’altronde oggi i mercati sono conversazioni, o no?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *