Ecco cosa non passerà mai di moda nel marketing

evergreen-content
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Nell’era della tecnologia avanzata, di internet e della comunicazione veloce, anche i clienti B2B stanno diventando sempre più social e si destreggiano nell’oceano web alla ricerca di aziende interessanti e adatte alle loro esigenze.

Come fare allora per differenziarsi dalla massa e mostrare il proprio valore? I case study rendono il tuo business interessante, raccontano la tua esperienza e sono un modo per dimostrare che la tua azienda crea soluzioni e non problemi. Perché sono così importanti per la tua azienda?

Perché creano un collegamento con il tuo target

better-case-studies

La prima cosa da fare è individuare il segmento con cui vorresti lavorare, subito dopo comincia con una headline ad hoc che conquisti l’attenzione dei lettori.

Dovrai poi spiegare i problemi proposti dai vari clienti e le diverse soluzioni: così facendo creerai un collegamento fra l’azienda e la tua audience. In questo modo le casistiche diventano facilmente leggibili ma allo stesso tempo cariche di contenuti interessanti e stimolanti.

Perché sono in grado di umanizzare il brand

brand-awareness-case-study

Non scrivere in modo asettico ma prenditi del tempo per ascoltare i clienti soddisfatti e cercare di capire cosa significhi davvero per loro il tuo prodotto, in modo da raccontarlo nella maniera più personale ed emozionante possibile.

Illustra il procedimento che hai proposto attraverso la prospettiva del cliente; si può trattare di esperienze positive ma anche negative: in questo caso dimostra che sai imparare dai tuoi errori, così tutto andrà a tuo vantaggio.

Sfruttare il successo con i precedenti acquirenti dimostrando i risultati conseguiti aiuta a trovarne di nuovi e dona autorevolezza al tuo brand. Puoi usare un tono non troppo formale per ciò che racconti e utilizzare un’immagine o un video per rimanere ben impressi nella mente dei potenziali clienti.

Perché creano brand awareness

case-study-icon

Ricorda che l’opinione della massa è fondamentale: nessuno compra più al buio, tutti si affidano a opinioni di altri utenti prima di decidere se un’azienda è per loro valida. I case study sono un ottimo feedback, dimostrano come la tua azienda sia un problem solver e raccontano i tuoi successi, attirando così i prospect e creando con loro un legame di fiducia.

Perché sono degli evergreen

8764-icons_books_blue_4444f426

I case study sono uno strumento che “non passa mai di moda” e al contrario di post e articoli, i case study non sono sensibili al tempo e continueranno a generare traffico anche nel lungo termine.

Ecco come strutturare una case history semplice ma efficace: spiega la storia o il problema, elenca poi le possibili soluzioni provando a vedere quale sia la più adatta al caso specifico e infine scegli la migliore motivandola nel modo più convincente possibile!

Se vuoi distinguerti dai competitor, i case study sono fondamentali nella tua strategia per dimostrare autorevolezza nel settore e pubblicare informazioni di spessore valide anche nel lungo periodo: scopri allora come utilizzarli al meglio!

Francesca Zia
Ha studiato Economia e Gestione Aziendale presso l’Università degli Studi di Trieste. Appassionata di marketing e di economia, segue con attenzione le ultime tendenze in fatto di comunicazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *