Oscar e motori di ricerca: qual è la connessione?

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Che ci si consideri degli appassionati di cinema o semplicemente delle persone a cui piace gustarsi un buon film con un bel pacco di popcorn, non si può negare che la notte degli Oscar eserciti tutt’ora un certo fascino, anche su coloro che non sono proprio dei fanatici del grande schermo.

Non vogliamo annoiare nessuno con sofisticate congetture su chi vincerà l’Oscar e perché lo farà. Vogliamo invece segnalarvi qualcosa di interessante: il rapporto tra motori di ricerca e Oscar.

Sembra un legame inventato di sana pianta, giusto? Ed invece a quanto pare forse no. Già l’anno scorso, Google stessa ha annotato le ricorrenze riguardanti i film, gli attori e le attrici coinvolte nell’assegnazione degli “Academy Awards”, divulgando poi le cifre in un post sul suo blog ufficiale.
Quest’anno la compagnia ha addirittura creato un sito web interamente incentrato sui trend di ricerca legati agli oscar! (Se la cosa vi incuriosisce, ecco il link).

E Google non è l’unica compagnia del settore ad essersi interessata alla vicenda. Anche Yahoo ha fatto sua questa idea, con un sito dedicato. Anche se l’approccio è leggermente diverso (invece che basarsi sui trend di ricerca puri e semplici, il sito fa una previsione di vittoria elaborando i dati in input della sua utenza), il concetto di fondo è lo stesso.

Probabilmente anche da questo fatto derivano alcune differenze tra la prima e la seconda lista. Se Google indica infatti in “Black Swan” il film favorito per la vittoria della statuetta per il miglior film, Yahoo punta su “The Social Network” (in seconda posizione troviamo rispettivamente True Gift e lo stesso Black Swan).

Per la categoria “miglior attore”, Google nomina Javier Bardem, mentre Yahoo dice James Franco.

Per la miglior attrice almeno, il voto dei due colossi è unanime: a quanto pare Natalie Portman è destinata a trionfare.

Chi ha ragione? Yahoo o Google? E soprattutto, è davvero possibile che i risultati di ricerca predicano i vincitori?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>