Editori social-media e Sponsorizzazioni a pagamento

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Nel secondo trimestre del 2010 IZEA  ha effettuato un sondaggio su oltre 2.800 creatori di contenuti social-media, consulenti, venditori e professionisti di PR.


Oltre la metà (56%)
di chi pubblica contenuti sui social media, ad esempio su Twitter e blog, dichiara di aver monetizzato la sua attività sui socia-media attraverso la pubblicità e le sponsorizzazioni. Il 32,1% invece afferma che sarebbe interessato a farlo.

monetizzare_social_media

Inoltre, il 52,3% degli intervistati che pubblicano contenuti sui social-media dichiara di aver ottenuto un compenso per i suoi contenuti, e il 34,2% afferma che desidererebbe un pagamento.

Nello schema sottostante vengono analizzati altri risultati sullo stato delle sponsorizzazioni sui social-media, il grafico esplora l’impatto delle sponsorizzazioni sull’impegno, le pratiche di pagamento, le preferenze editoriali e i guadagni.

I brand riconoscono il valore della costruzione di relazioni con gli influencer dei social media:il 71,3% degli editori di social-media dichiara di essere stato contattato e, in cambio di un post su blog, tweet o su altri mezzi di promozione on-line, gli sono stati offerti prodotti gratuiti, sconti o altri compensi.

La maggior parte delle sponsorizzazioni (57,6%) sono remunerazioni dirette per uno specifico post o una serie di post, ma a quasi la metà (49,3%) degli intervistati  sono stati offerti prodotti gratuiti senza l’obbligo di scrivere.

I social network più utilizzati per le attività di sponsorizzazioni sono i blog (64,3%)  e gli aggiornamenti Twitter (44,5%).

 sponsorizzazioni_dirette

Il 40,5% degli utenti Twitter e il 30,4% dei bloggers sono aperti a vari tipi di sponsorizzazioni. Vi sono quindi ampie opportunità per i brand di costruire delle relazioni con i creatori dei contenuti social-media.

La maggior parte degli editori social-media preferiscono il pagamento in contanti (71,0%), molti comunque accettano anche prodotti gratis (69,3%)  o sconti e coupon (49,2%).

 compenso_social_media

Ma quanto vale un tweet? Tra gli intervistati i tweets sono valutati in media 124 dollari, mentre le sponsorizzazioni attraverso i post nei blog valgono circa 179 dollari ciascuna.

Altri risultati chiave della ricerca:

  • Gli editori dei social-media spendono in media 711 dollari all’anno in spese di hosting,  istruzione, conferenze etc.
  • Il 35% dei PR, professionisti del marketing etc non sono consapevoli delle linee guida della  Federal Trade Commission (FTC) approvate alla fine del 2009.
  • Solo il 29% degli editori on-line dichiarano di aver letto e compreso le linee guida della FTC.

Secondo PQ Media le sponsorizzazioni sui social-media raggiungeranno i 56,8 milioni di dollari nel 2010 e 160 milioni di dollari entro il 2004.

One Response to Editori social-media e Sponsorizzazioni a pagamento

  1. lalla scrive:

    Ho sentito un po’ sull’argomento settimana scorsa alla “Social Media Week” anche se molte cose erano già state dette. Però un evento utile…
    Se qlc1 è interessato qui ho trovato 2 video che ne parlano, uno generico sull’evento e l’altro su un servizio offerto da loro su come ottimizzare il proprio cv nel web; qui i link: http://www.youimpresa.it/video/camera-news/milano-la-web-capitale e
    http://www.youimpresa.it/video/camera-news/cv-optimization-20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *