Due piccole magie per migliorare la SEO

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Per chi si occupa di fare business on line cercare di ottimizzare le strategie di SEO e Content Engagement è uno degli obiettivi principali.

Sappiamo però che queste strategie occupano sempre un arco di tempo significativo e non proprio poche fatiche a chi le attua. Così vi proponiamo due piccoli trucchi per implementare la SEO e il CE.

Seguendo l’esempio del social network Tracky per riuscire a mantenere una perfetta SEO, una chiave è l’open social collaboration. Questo tipo di collaborazione in rete prevede l’aggiornamento di una piattaforma social o di un sito da parte non solo dei suoi creatori, ma anche degli utenti.

Una volta messa on line la vostra piattaforma open source, ispirandovi sempre a Tracky, cercate di programmare settimanalmente il da farsi; questo è utile a tutti i vostri collaboratori: ogni membro del live team sa di cosa è responsabile!

Integrate poi il tutto ponendo attenzione nei post a 5 particolari:

Pensate a fare i post tenendo presente la somma di 5 semplici concetti base: contenuto + keywords + tempestività +link+ regola del 60, dove per 60 si intendono i caratteri che riescono a comparire nella casella di Google quando cerchiamo qualcosa sul web.

Risultato? Il post perfetto!

La regola del 60 è importante per il titolo del vostro post: quando inseriamo un titolo di post troppo lungo, Google automaticamente utilizza un logaritmo matematico per farselo piacere un po’ di più e quindi lo modifica.

Pubblicare post efficaci sia su facebook che su Twitter, oltre che utilizzare un metodo di lavoro open source, sono due piccole chicche che vi aiuteranno ad avere più follower e anche più clienti.

E poi attenzione ai Retweet e ai Mi Piace:  sono il modo migliore di capire che portata di gradimento hanno i vostri lavori.

Avete già messo in pratica i nostri suggerimenti?

Fonte

One Response to Due piccole magie per migliorare la SEO

  1. Kappy scrive:

    Wow! Non conoscevo Tracky! Mi sembra interessante ora lo provo subito!
    Sono arrivata qui per caso, e ho trovato nei vostri articoli tanti spunti da prendere in considerazione, grazie! ^_^

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *