Due nazioni unite in un unico canto

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

La celebre catena di supermercati inglese Sainsbury’s ha lanciato un nuovo spot pubblicitario su una tavoletta di cioccolata che sta emozionando il mondo, poiché ha deciso di raccontare una delle pagine più toccanti e meno conosciute della storia.

La scena è ambientata durante la Grande Guerra nella notte di Natale del 1914 con l’esercito tedesco e quello inglese che si scrutano dalle rispettive trincee, a poche centinaia di metri di distanza. Ad un certo punto un soldato tedesco inizia a cantare “Stille Nacht”, la più famosa canzone natalizia, e dalla trincea opposta un soldato inglese risponde cantando “Silent Night”, la versione inglese della stessa canzone.

All’alba l’atmosfera è così carica di pace che i soldati depongono le armi e, a poco a poco, escono a mani alzate, avviandosi verso i nemici. È un tripudio di fratellanza: i due fronti si incontrano e si salutano, si scambiano abbracci e improvvisano una partita di pallone in quella terra di nessuno che è il palcoscenico degli scontri.

La storia si conclude con lo scambio delle giubbe fra un militare inglese e uno tedesco e quest’ultimo, una volta tornato in trincea, trova nella tasca del cappotto dell’inglese un regalo: una tavoletta di cioccolato che l’inglese aveva ricevuto per posta insieme ad una foto e ad una lettera della sua fidanzata.

La Sainsbury’s ha così raccontato quello che è passato alla storia come la Tregua di Natale del 1914, un armistizio spontaneo di poche ore, ma di ineguagliabile valore umano, una breve parentesi di pace e fratellanza in una guerra spaventosa.

Christmas is for sharing”, cioè “Il Natale è per condividere”, è il messaggio finale dello spot. Coerente al suo claim, Sainsbury’s ha deciso di mettere in vendita in tutti i suoi punti vendita della cioccolata uguale a quella del filmato al prezzo di una sterlina e di devolvere i ricavi alla Royal British Legion, l’associazione di supporto delle forze armate e promozione delle iniziative in memoria dei caduti.

Questo short movie ha riscosso da subito successo: è complice il clima della ricorrenza del centenario della Prima Guerra Mondiale oppure la magia del Natale in quel freddo inverno del 1914 è davvero esistita?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *