L’utilità dei “Post Correlati”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

I post correlati sotto un articolo che stiamo leggendo sono sempre utili? Oppure ci sono degli aspetti negativi da considerare?
L’esperto in SEO Matt Cutts, già citato nel nostro blog, ci fornisce una breve spiegazione.

Se dopo la lettura di un articolo troviamo 4-5 post collegati all’argomento in questione, ciò è solamente positivo per due motivi:

  • Cutts afferma che tali link sono veramente utili per l’utente per approfondire l’argomento.
  • Inoltre soddisfano l’obiettivo dei webmasters, favorendo una navigazione più duratura sul sito e dando la possibilità di scoprire ulteriori contenuti presenti all’interno: YouTube è il caso emblematico in quanto la visione di un video porta a vederne subito un altro correlato.

E’ consigliabile, però che i post siano al massimo cinque, sottolinea Cutts, e che siano strettamente collegati a ciò di cui stavamo parlando.

Un’esperienza personale di Cutts, rafforza la sua spiegazione e dimostra che non ci sono sostanzialmente aspetti negativi per i “related post”.

Voi cosa ne pensate?
Li usate nei vostri blog?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *