3 modi per dare nuova visibilità ai vostri vecchi post

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Per molte ragioni, riproporre contenuti già esistenti sul proprio blog è utile almeno tanto quanto crearne di nuovi.

Ogni sito ha bisogno che la condivisione di nuovi contenuti abbia successo, ma è anche importante riconoscere le tante strategie utili a portare più utenza ai vostri vecchi contenuti.

Eccone tre:

OTTIMIZZAZIONE IN BASE ALLE KEYWORD CHE GIÀ ATTIRANO UTENZA

Date un’occhiata rapida a quali keyword attirano utenza. Con queste parole-chiave, potete già determinare in che posizione vi piazzate in termini di ranking, e quali sono i volumi di traffico per ogni keyword.

Potete quindi migliore l’ottimizzazione di contenuto per queste parole:

  • Usando link interni al vostro sito, collegati a quella pagina tramite il corrispondente anchor text per le keyword,
  • Considerando la messa in piedi di back link a quella pagina se i volumi di ricerca lo giustificano.

RINNOVAMENTO DEI CONTENUTI TRAMITE LA RIMOZIONE DI INDICATORI TEMPORALI

Quando un post è vecchio, si vede. Ma vecchio non implica necessariamente antiquato.

Potete ricontrollare i vecchi contenuti e prepararli a nuove ondate di popolarità modificando o rimuovendo gli attributi temporali che dicono “questo post è vecchio”.

Questa mossa inciderà notevolmente sulla loro visibilità e sulla loro durata di vita.

  • Date: A tanti ottimi post incontrati sulla rete erano state cancellate le date di pubblicazione, e anche alle URL. Questo potrebbe sembrare strano a un utente, almeno a primo impatto, ma dà ai contenuti la straordinaria opportunità di tornare alle luci della ribalta.
  • Commenti: Dovreste seriamente considerare la scelta di cancellare completamente i vecchi commenti, se questi evidenziano in qualche maniera l’”età” del post.
  • Riferimenti temporali: Se è estate e voi nel post parlate di neve, o se parlate di vacanze al mare in un periodo di tormente, dovreste vagliare la possibilità di cancellare questi riferimenti, oppure cambiarli con riferimenti più attuali.

RENDERE I TITOLI DEI VOSTRI VECCHI POST PIÙ NOIOSI (FUNZIONALI)

Ci si trova sempre di fronte all’eterno confronto: creatività contro funzionalità, soprattutto quando si scrive su un blog.

Questa implica solitamente un finale accattivante, che attiri lettori che altrimenti non avrebbero mai visitato il sito.

Lo svantaggio di questo metodo è che molti di questi post non verranno mai trovati facilmente.

Provate a cambiare i vecchi titoli, includendo termini o frasi che le persone abitualmente ricercano.

Basando il giudizio sui dati blog analytics, si può affermare come i post trovati più frequentemente tramite ricerca diretta hanno titoli in forma di “istruzioni”, visto che spesso i ricercatori vanno a caccia di informazioni, how-to et similia.

Non siate spaventati dalla prospettiva di un rinnovamento, anche drastico, dei vostri vecchi contenuti. Se andate fieri dei vostri contenuti, smetterete di trattarli come pezzi immutabili di scrittura, e inizierete a considerarli finalmente per quello che sono: strumenti per il vostro business.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *