Traffico sui siti: scopri la verità

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

website-traffic_web-marketing

Lo sapevate che inserendo l’URL di un sito web in compete.com o quantcast.com potete scoprire esattamente la mole di traffico che mobilita il sito in questione e confrontarlo con altri? Si tratta di dati molto più accurati rispetto alle classifiche Alexa, maggiormente approfonditi e verificati quindi più attendibili.

Potete vedere anche il traffico di un singolo URL di Twitter copiando lo stesso e aggiungendovi il segno +. Un’opportunità curiosa, simpatica e utile, che vi consentirà anche di monitorare i retweets su base oraria o giornaliera.

Numerosi siti pubblicano anche il numero di abbonati. La “K” sta per migliaia di persone.

Chissà che, semplicemente copiando l’indirizzo del vostro sito negli spazi appositi, non possiate fare delle scoperte inattese e gratificanti! Che ne dite?

2 Responses to Traffico sui siti: scopri la verità

  1. Luca scrive:

    Ma il migliore non dovrebbe essere google adplanner visto che come fonte ha analytics ?

  2. simone simone scrive:

    Ciao Luca.
    Ad Planner, cosi’ come altri servizi di Google , tende a concentrarsi solo sui propri database, quindi non considera, ne Yahoo, Bing ne altri motori.
    Siamo d’accordo che GG resta la fonte d’entrata maggiore di portali e siti, ma considerando la long tail, è bene considerare tutto il traffico.
    E poi non è tutto oro colato quello che producono a Mountain View 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *