4 consigli per il vostro e-mail marketing

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Il 2011 si sta avvicinando a grandi passi. State ancora brancolando nel buio nella maniera più totale riguardo il vostro piano di e-mail marketing per il 2011? Vogliamo proporvi qualche semplice suggerimento per aiutarvi nel vostro compito, ben consci che rinnovare le proprie strategie ogni anno non è certo cosa facile!

1. Fate sì che i vostri errori siano un punto di partenza, non un punto finale

Un altro anno è finito. È tempo di tracciare le somme, e analizzare attivamente i risultati per capire come poterli sfruttare al meglio in questo imminente 2011. Quali sono i campi in cui avete riscontrato maggiori problemi? Identificateli, e saprete intanto quali elementi della vostra strategia vanno migliorati. Scusate se è poco!

2. Siate attivi, e non solo nell’e-mail marketing

Qual è il requisito fondamentale di ogni buon e-mail marketer che si rispetti? Conoscere la propria utenza, e agire di conseguenza, inviando e-mail che possano interessare i vostri lettori, così da mantenere viva l’attenzione attorno a voi e ai vostri prodotti. Ma come fare per mantenere viva questa attenzione? Webinari? Sondaggi? E-book? Video interattivi? Sono tutte ottime idee. L’importante, come sempre, è far sì che la vostra campagna sia sempre strettamente collegata con tutti i vostri altri canali, come ad esempio i blog e gli articoli.
Ricordate: L’e-mail marketing è uno strumento tremendamente efficace, se combinato con altre vie di marketing.

3. Riconoscete le vostre scelte vincenti, e proseguite su quella linea

Certo, l’abbiamo appena detto: dovete notare quello che non ha funzionato in questo anno che giunge al termine, al fine di non commettere gli stessi errori nell’annata che verrà. Ma ovviamente nessun individuo è una catastrofe completa: le idee di rilievo, che hanno portato risultati soddisfacenti, ci sono senz’altro state. Usatele come calco per riproporre qualche progetto che pensate possa incontrare il favore della vostra utenza. Il vostro miglior punto di riferimento siete voi stessi.

4. Fissate i vostri obiettivi prioritari

Ogni impresa ha i suoi obiettivi, e ovviamente non sempre coincidono. In quanto membro di una compagnia, dovreste analizzare al meglio la vostra situazione, per capire a cosa state puntando veramente. C’è chi considera l’aumento di iscritti alla propria newsletter un gran risultato già di per sé, ma voi? Magari la vostra strategia di e-mail marketing dovrebbe più essere improntata all’ottenimento di un ritorno di investimento, nel cui caso la mera crescita di volume non sarebbe sufficiente, e bisognerebbe andare a preoccuparsi di controllare come i tassi di click-through (che molti considerano già un traguardo vero e proprio) portino a lead e alla comparsa di nuovi clienti.

Che ne pensate? Avete qualche altro punto da aggiungere alla lista?

One Response to 4 consigli per il vostro e-mail marketing

  1. […] la risposta che fa al caso suo, ma alcuni consigli generali possono e devono essere dati. Quindi, oltre a rimandarvi a questo notro precedente articolo, vi proponiamo questi ulteriori 5 consigli: State sempre attenti alle vostre liste Ricevere una […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *