Case history Maersk: qual è la sua strategia B2B?

maersk
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Ormai è indiscussa l’utilità dei Social Media nel mondo del Marketing, soprattutto nel B2C. Ma è altrettanto importante l’utilizzo di questo strumento anche per le aziende che si rivolgono ad altre aziende. Come in ogni strategia di pianificazione che si rispetti, è determinante la cura dei dettagli al fine di elevare la propria impresa come leader nel proprio settore. L’utilizzo di questi strumenti rende possibile la diffusione del marchio su larga scala, grazie anche alla condivisione degli utenti. Se usati nel modo corretto, porteranno un enorme vantaggio competitivo e un numero sempre maggiore di follower, incrementando il valore aggiunto aziendale.

Ne è un esempio una delle più grandi società danesi, la Maersk, che nel 2011 decise di riscrivere le regole della propria strategia marketing raggiungendo risultati straordinari. Ricavare informazioni chiave sul mercato attuale, conoscere e avvicinarsi ai clienti e aumentare la employee satisfaction sono i punti cardine della compagnia. A tale fine, Maersk ha posto l’attenzione sulla condivisione di alcuni argomenti interessanti attraverso il racconto di vicende coinvolgenti sul mercato dei container (storytelling). La forza di questa strategia sta proprio nella sua capacità di umanizzare il brand entrando in sintonia con i lettori. Non solo questo rende la Maersk onesta e affidabile, ma la aiuta anche a far trasparire alcune vicende che altrimenti l’avrebbero danneggiata come la caduta in mare di un marinaio che rimase disperso per più di 10 ore o l’aver colpito una balena di 12 metri con una nave. In questo modo ha potuto crearsi un’audience interna che si è estesa fino a raggiungere circa 1 milione e 200 mila fan su Facebook.

image2

Da questa particolare case history, si possono trarre delle importanti lezioni su come sviluppare una robusta strategia di Social Media Marketing e B2B storytelling:

  1. L’importanza di una strategia solida e ben delineata.

Per non rischiare di fare le cose superficialmente, sprecando tempo e denaro, i manager e i dirigenti delle aziende devono creare, pianificare e sviluppare una strategia che si sposi con il business della propria impresa sperimentando e verificando cosa funziona e cosa bisogna prendere in considerazione per ottenere i migliori risultati.

  1. Catturare l’interesse dei propri lettori.

Il succo non è tanto riuscire a valorizzare o meno il proprio prodotto ma è capire quali sono gli interessi dei tuoi clienti e riuscire a catturarne l’attenzione. Segmenta i tuoi lead e dividi i contenuti in categorie per facilitarne la consultazione.

  1. Fai in modo che i tuoi profili social siano coerenti con gli obiettivi aziendali.

Il mondo online e in particolare i social network sono delle risorse che devono essere sfruttate per generare risorse per i tuoi clienti, per i semplici lettori e per tutta la community del tuo settore.

  1. Per una base solida dei tuoi contenuti, riconosci e valorizza i tuoi dipendenti.

Sono i clienti interni e rappresentano la parte umana delle tue risorse, indispensabile per conseguire gli obiettivi. Non solo ti porterà vantaggi in termini di affidabilità e credibilità ma aiuterà i dipendenti a instaurare un legame con i clienti.

wearemaersk-960x540_3

Il lavoro che bisogna fare, quindi, è anticipare il processo di vendita con un lavoro più introspettivo, legato alla valorizzazione e umanizzazione del tuo brand per poter capire meglio quali sono le esigenze dei tuoi clienti e di come è possibile soddisfarle.

Se sei interessato all’argomento e vuoi capire come sviluppare una strategia di marketing competitiva, puoi iniziare leggendo qui!

Appassionato di scrittura e di tecnologia, ha sempre cercato il modo per coniugare queste due passioni. Scrive sul web e del web. Innamorato dei social network, è sempre in cerca di nuovi modi per fare marketing con gli strumenti online più innovativi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *