Caffè e telecinesi, quando il marketing diventa horror

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Mai fare infuriare una donna, o potrebbe farvela pagare con la telecinesi. Questo è quello che è successo in un bar del centro di New York, tra le urla di stupore e paura degli ignari avventori. C’è chi ci ha rischiato un colpo, ma non è altro che una candid camera promozionale del film “Carrie. Lo sguardo di Satana”.

Il film, che uscirà il prossimo gennaio e sarà diretto da Kimberly Peirce, è il remake dell’omonimo film tratto da un romanzo di Stephen King e diretto da Brian De Palma nel 1976.

Il video promozionale ha avuto una enorme diffusione virale: dopo sole 24 ore dalla sua pubblicazione, ha raggiunto 3 milioni di visualizzazioni e promette un vasto pubblico per l’uscita del film.

Un’idea ingegnosa, che ha previsto diverse ore nel montaggio di fili, leve e muri finti per creare il perfetto set dove fare sperimentare ai clienti, all’oscuro di tutto, cosa succederebbe se la telecinesi esistesse davvero. Molti gridano disperati e anche i più temerari, che filmano tutto con lo smartphone, sono in procinto di fuggire.

E voi come avreste reagito?

Appassionato di scrittura e di tecnologia, ha sempre cercato il modo per coniugare queste due passioni. Scrive sul web e del web. Innamorato dei social network, è sempre in cerca di nuovi modi per fare marketing con gli strumenti online più innovativi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *