Marketing sensoriale al fast food

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Un ottimo esempio di marketing sensoriale che ha visto Burger King lanciare l’iniziativa : The black burger king whopper test.

Alcuni cittadini di Berlino hanno potuto mangiare hamburger e patatine al buio, un fast food della multinazionale americana, infatti, è stato completamente oscurato, per regalare ai clienti un’esperienza unica. Convinti della qualità del loro prodotto hanno cercato di isolare uno dei cinque sensi dei clienti facendoli gustare le proprie specialità immersi nell’oscurità.

Non è ben chiaro quanto l’iniziativa abbia riscosso successo, infatti è in opera da parecchi mesi e se ne è sentito parlare ben poco. Sicuramente però va premiata l’originalità di questa azione di marketing non convenzionale, un campo in cui Burger King si è distinto per le sue campagne: date anche un’occhiata a Whopper Sacrifice e Whopper Freakout.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *