Author Archives: Enrico D'Angelo

10 centesimi ad App: Android festeggia i suoi primi 10 miliardi di download!

Con le sue circa 370mila app, Android Market è il più grande negozio di applicazioni per dispositivi mobili dopo l’AppStore (che ne conta circa mezzo milione).

Così, visto l’incremento delle vendite di smartphone e tablet Android (e quindi anche delle loro applicazioni), Google ha annunciato di aver superato quota 10 miliardi di app scaricate da Android Market, con un tasso di crescita mensile di 1 miliardo negli ultimi quattro mesi ed un trend in crescita esponenziale.

La casa di Mountain View ha pensato bene di festeggiare il primato avviando un’interessante offerta su Android Market; a partire dal 6 dicembre e per dieci giorni è possibile acquistare diverse importanti applicazioni a soli 10 centesimi. Per poter approfittare della promozione basterà vistare il sito Android Market e cliccare sul banner prescelto.

Vediamo quali sono i nomi delle prime 10 app offerte e visualizzabili anche in dettaglio nella pagina qui sotto: Asphalt 6 HD, SoundHound Infinity, Minecraft – Pocket Edition, SwiftKey X, Endomondo Sports Tracker Pro, Great Little War Game, SketchBook Mobile, Filedrunners HD, Color & Draw for kids:phone, Paper Camera.

Un ottimo inizio, che proseguirà con dieci nuove app da scaricare ogni giorno sino alla fine della promozione. Se avete un cellulare Android non potete perdere quest’occasione.

Cosa state aspettando? Scaricate!

 

Google Panda e’ Attivo in Italia !

Il Famigerato Google Panda è arrivato anche da noi : Da Poche ore la Notizia nel Blog Ufficiale di Google Italia.
Sembra (il condizionale è più che d’obbligo in questo caso… ) che le serps interessate siano solo una piccola percentuale
dal 6% al 9% in questo momento.
Vedremmo i prox giorni se l’impatto sarà tragico come nella lingua Anglosassone, e quante persone intaseranno i forum e blog
più conosciuti per chiedere informazioni, in preda al panico….

Che ne dite: Impatto tragico o soft ? Come mai proprio in Agosto? ah è vero I Seo e Webmaster che sono in vacanza si ritroveranno la dolce sorpresa al rientro…e Bravo Google che pensa sempre a tutto :-)

Cosa succederà ora?

Ai Posteri L’ardua Sentenza… 😉

http://goo.gl/JseZm

Libro sulla SEO edito dalla Edizioni FAG

Vogliamo presentarvi oggi un nuovo libro dedicato al web marketing e alla SEO della casa editrice Edizioni FAG.

Stiamo parlando di : SEO e SEM Guida Avanzata al web marketing, manuale pratico realizzato da Maltraversi Marco con la collaborazione di Valentina Turchetti.
Tuttavia, il termine “avanzata” non deve scoraggiare i meno esperti del settore: la scrittura scorrevole e le rappresentazioni grafiche consentono di definire il libro adatto a tutti; anzi, uno degli intenti dell’autore è proprio quello di coinvolgere anche coloro che non si occupano di SEO  e SEM per far loro comprenderne l’importanza e la validità in ambito professionale
I due autori hanno raccolto la loro esperienza sul campo coadiuvati da diversi esperti nel settore per proporre una guida pratica che spiega nel dettaglio come promuovere un’attività sul web attraverso strumenti e pratiche come SEO, SEM, l’utilizzo dei Social Media.
Lo scopo del libro è quindi quello di fornire una guida completa che spazia a 360°, raccogliendo tecniche e consigli su come operare nel web moderno per ottenere visibilità e riscontri di visite.
Nel libro vengono  illustrare le tecniche più efficaci ed aggiornate per migliorare il posizionamento di un sito web, affiancando il tutto a nozioni di SEM (Search Engine Marketing) e SMO (Social Media Optimization), nonché  assaggi di un argomento scottante come il Black Hat .
Inoltre, per rendere l’opera ancora più completa, è stato realizzato un sito web www.libro-seo.it in cui è possibile trovare aggiornamenti sugli ultimi argomenti inerenti al Search Engine Optimization e Social Media Marketing, nonché tool per testare i propri progetti SEO.

Addentrandoci sempre di più nel libro, scopriamo tematiche arricchite di preziosi esempi e test pratici:
•             I motori di ricerca e le loro funzionalità
•             Strategia, pianificazione e Web Marketing: l’efficacia del SEM
•             SEO gentile: l’inizio dell’ottimizzazione on page
•             Linee guida per lo sviluppo di si ti web SEO friendly
•             Architettura di un web project SEO
•             Performance e ottimizzazioni di un web project SEO
•             Siti multilingua per i l SEO e i l SEM
•             Copywriting: l’arte di scrivere per il web
•             Strategie off page: gestire i fattori esterni
•             Google Panda e Google +1 le ultime modifiche introdotte da Google
•             Come gestire gli snippet di Google e la velocità di caricamento di una pagina web
•             Organizzazione di un progetto SEO multilingua, davvero fondamentale per siti che hanno la necessità di indicizzarsi per lingue o nazioni differenti
•             SEM (Search Engine Marketing) e SMO (Social Media Optimization):l’evoluzione del posizionamento
•             SEO: cosa evitare e come gestire le penalizzazioni
•             Black Hat e Strumenti SEO

Un libro dedicato a webmaster,  sviluppatori web, esperti di marketing, blogger, agenzie di comunicazione e adatto a tutti gli appassionati del web che vogliono approfondire le tematiche del SEO e del SEM e come gestire la visibilità all’interno dei Social network.

Fateci sapere le vostre opinioni se lo leggerete!

Corso SEO Avanzato con Altavilla e Paneghel

Vi segnalo un corso SEO molto interessante che si terrà a Verona il 21/10 ( iscrizioni chiuse) e il 22 /10.

Cosa ha questo corso di Speciale?

1) Due Docenti di Primo livello nel panorama Italiano del Search: Enrico Altavilla e Piersante Paneghel

Altavilla ,alias “LowLevel” Uno dei pionieri della SEO e nonchè autore del portale www.motoricerca.info,uno dei punti di riferimento più “anziani” per tutti noi, anche se raramente aggiornato

Paneghel,l’esperto massimo nelle penalizzazioni  in Italia, e attivo dal 1997 nel web marketing

2) Non sarà il solito corso SEO sul Title,url rewrite,fattori on e off site…

Si tratteranno di soluzioni e progetti particolari :

http://www.searchbrain.it/news/corso-seo-avanzato-oltre-le-solite-nozioni/

3) Ci saranno al massimo 25 persone e questo consentirà grande interazione tra utenti/docenti, quindi segnalatevi le domande che uscirete senza i dubbi che vi attanagliano da tempo

4) L’organizzatore del corso ,Francesco de Francesco ,alias “Fradefra”  oltre a fare l’intermediario  si è sbilanciato dicendo “che i contenuti saranno veramente avanzati”  e  vi posso dire che non lo fa spesso :) senza dei motivi validi

http://www.yoyoformazione.it/2010/07/corso-seo-avanzato-ottobre-2010.php

A chi non è (o dovrebbe esserlo..) rivolto il corso:

1) Chi non ha un minimo di base sulla SEO

Per il resto mi auguro che possiate partecipare all’evento ,con dei docenti del genere sicuramente “non si resterà a bocca asciutta”….. 😉

Boom dei social, Yahoo! dà una mano agli editori on line

È stata annunciata su Yodel Anecdotal la pubblicazione di una guida creata da Yahoo! per chi scrive on line, i temi affrontati sono tra i più vari ed al suo interno sono riportate una serie di direttive per il corretto processo di creazione e pubblicazione di un articolo per il web.
The Yahoo! Style Guide: The Ultimate Sourcebook for Writing, Editing, and Creating Content for the Digital World, questo è il nome completo, sarà disponibile in forma cartacea dal 6 luglio, ma gli editori del web, o aspiranti tali, possono già beneficiare di questo manuale che è disponibile sulla rete in formato elettronico.

Ma che cos’è di preciso questa guida? E soprattutto, perché Yahoo! ha deciso di farla?

Partiamo dal primo quesito. Come già detto la “Yahoo Style Guide” è un’ampia raccolta di argomenti, rivolta a chi scrive in internet per lavoro, o per chi lo fa come semplice hobby.
I consigli che questa guida fornisce riguardano le tecniche di scrittura e di editing, la Yahoo! Word List offre indicazioni inerenti alla punteggiatura, le sigle, le abbreviazioni, insomma istruzioni per scrivere nel modo giusto nell’era del WWW; ma non mancano neppure avvertenze di natura più tecnica, regole, normative e le prime basi per il SEO copywriter.

L’obiettivo della Yahoo! Style Guide è quello di ottimizzare i contenuti per il mondo digitale, in modo da:

  • creare articoli esaurienti e stimolanti per gli utenti;
  • migliorare il “rapporto” con i motori di ricerca per ottenere un migliore posizionamento.

Insomma, riscontrare feedback positivi per utenti e motori di ricerca così da garantire la soddisfazione di entrambi.
Per raggiungere questo obbiettivo è necessario che i contenuti siano corposi, ricchi di parole rilevanti per gli utenti e il tema trattato, inoltre i motori di ricerca pagano una scrittura ricca di sinonimi e varianti delle keywords; è però importante non esagerare con quest’ultime, l’uso di troppe parole chiave non correlate crea confusione all’interno del testo. Attenzione anche ai link, avere link che non funzionano può frustrare gli utenti e danneggiare il raking con i motori di ricerca.

Insomma i principali suggerimenti relativi al posizionamento sono i seguenti:

  • contenuti originali, che siano importanti per i lettori;
  • le keywords devono essere inserite in modo strategico, dove sono più rilevanti (titolo, link, immagini, tag video…);
  • il contenuto deve rispecchiare le keywords, non attirare gli utenti con parole non conformi al contenuto;
  • linkare siti pertinenti;
  • l’attenzione va posta prima sugli utenti e poi per i motori di ricerca.

Passiamo ora alla seconda domanda. Oltre a coloro che si dilettano per puro piacere nell’editoria sul web, ci sono figure, come le aziende,  che possono sfruttare questo mezzo per incrementare i loro profitti.

Oggi siamo testimoni in prima persona del rapido cambiamento della rete, l ’evoluzione del web muta le nostre abitudini, il modo in cui percepiamo le notizie, organizziamo viaggi, acquistiamo prodotti; questo “nuovo mondo” che ormai sta cominciano ad esprimere il suo vero potenziale, non può rimanere inesplorato.
Allora ecco che sempre più aziende si rivolgono al web, consapevoli delle grosse possibilità offerte in termini di comunicazione e immagine.

L’esplosione dei social network e i blog possono dare la possibilità di aumentare il business aziendale, fanno conoscere brand e prodotti e, visto la capacità di raggiungere una community di milioni di persone, possono far incrementare le vendite.
Anche lo sviluppo del mobile web, in costante crescita, necessita uno sfruttamento adeguato. Chi effettua ricerche in internet dal cellulare, risulta essere molto più motivato ad agire, sia acquistando che richiedendo delucidazioni.

Questo tipo di comunicazione, veicolata su questi mezzi, è di gran lunga più trasversale di quella effettuata su altri media. Il continuo scambio di informazioni tra utente ed azienda, consente a quest’ultima di avvicinarsi di più ai bisogni del suo target. Il feedback immediato poi, è una forma di controllo per l’azienda; dopo aver fatto un acquisto, spesso l’utente racconta la sua esperienza su blog e social, l’azienda ci deve essere per tenersi aggiornata su cosa si dica su di lei e sui suoi prodotti, per essere in grado di intervenire rapidamente in caso di commenti negativi e salvaguardare la sua reputazione on-line.

Tuttavia il navigatore web è spesso cauto di fronte a pesanti intrusioni di aziende nella rete, operazioni di marketing effettuate senza una precisa pianificazione, risultano spesso inefficaci, anzi controproducenti. Ecco che saper parlare in rete diventa vitale e una guida che può insegnare a farlo rappresenta un’occasione particolarmente utile.

Backstage spot D&G Fragrance – Marco Testino

Guardate che cosa c’e’ dietro ad uno spot di successo.

Il primo franchising di Marketing e Comunicazione in Italia

L’Ippogrifo® presenta il progetto L’Ippogrifo LAB®, il primo ed innovativo franchising in Italia del Marketing e della Comunicazione.

Novità sulle condizioni d’uso di Twitter: Arriva la pubblicità ?

Oggi parliamo di Twitter, noto social che sta crescendo moltissimo, anche in Italia.

Lo staff ha modificato le condizioni di utilizzo del servizio: niente di eclatante, ma alcune precisazioni, come:

– la direzione si riserva il diritto di inserire pubblicità nella propria piattaforma

– Lo staff può “utilizzare, copiare, riprodurre, trasformare, adattare, modificare, pubblicare, trasmettere, visualizzare e distribuire  i tuoi tweets, che restano comunque di tua proprietà

– Disponibilità dei  contenuti attraverso le API

– Lotta senza pietà allo spam

La cosa più interessante, direi, è la possibile implementazione di pubblicità in Twitter: fino ad ora non avevano le idee chiare (o almeno così sembrava) di come generare introiti, se con banner, annunci, o tweets a pagamento.

Dopo tale modifica alle condizioni di utilizzo, penso abbiano trovato la soluzione al loro problema: resta da capire con che modalità vorrebbero monetizzare, perchè potrebbero invadere  il territorio personale, ad esempio con i tweets a pagamento, e se non studiata a dovere, la campagna potrebbe infastidire non di poco gli utenti fino a costringerli a cancellarsi dal servizio .

E’ altrettanto vero , che dopo l’enorme crescita del servizio, i fondatori hanno la possibilità di non commettere gli stessi errori di Facebook nella gestione pubblicitaria; ma tutte le precauzioni adoperate prima dell’avvio del servizio ci fanno capire la difficile gestione e convivenza tra l’annuncio pubblicitario e la privacy dell’utente.

Se son rose fioriranno…