Il boom dell’inbound marketing

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Secondo lo studio di HubSpot sullo stato dell’inbound marketing nel 2010, l’88% dei marketers intervistati ha tenuto costanti o aumentato nell’anno corrente gli investimenti in PPC, SEO, social media e blog rispetto al 2009. Una soglia decisamente più alta a fronte dell’anno passato. Il 51% degli addetti al marketing, dopo aver registrato un successo apprezzabile, ha aumentato il proprio budget nel campo inbound; il 37% l’ha mantenuto invariato.

2010_Inbound_Marketing_Budgets-resized-600

Secondo l’indagine, il motivo per cui nel 12% dei casi il budget è stato diminuito è da ricercare nella crisi economica. Un’altra indicazione importante ci dice che oltre il 40% dei marketer che utilizzano Twitter, LinkedIn, Facebook e blog di società hanno generato un cliente da questi canali.

One Response to Il boom dell’inbound marketing

  1. […] è un territorio ancora largamente inesplorato o semplicemente non adeguatamente sfruttato. Gli investimenti nel settore non mancano, ma allo stesso tempo sembra esserci molto lavoro da fare per raggiungere profitti […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *