Attirare visitatori sul proprio sito internet: le azioni vincenti

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Sempre più lettori del blog ci chiedono come riuscire a catalizzare l’attenzione di un maggior numero d’internauti sul loro sito. Il problema, comune a molti, è davvero sentito e chiacchieratissimo. Al giorno d’oggi tutte le aziende dispongono di un sito web, uno strumento di fondamentale importanza, che ci permette di creare nuovi contatti, opportunità di business, svolgere attività di public relation e molto altro ancora.

Due sono le domande strettamente connesse all’aumento del traffico sul proprio sito: “come fare in modo che l’utente visiti la nostra vetrina on line in un mare infinito come quello del web?” E poi “come fare in modo che ci torni nuovamente?”

Queste domande rappresentano le due questioni chiave del web-marketing e rappresentano un argomento potenzialmente infinito. Ci limiteremo a fornire alcuni consigli, affrontando uno alla volta i vari step.

Come farci trovare su internet? Le strategie di posizionamento SEO (Search Engine Optimization) nei motori di ricerca sono indispensabili, anche se certamente complesse.

Per cominciare è consigliabile segnalare il sito ai principali motori di ricerca, utilizzando le parole chiave. Così facendo la partecipazione attiva e interattiva verrà premiata in termini di posizionamento nei risultati dei motori di ricerca.

Per migliorare la visibilità del sito è consigliabile l’utilizzo di alcune etichette o didascalie per descrivere le immagini. E’ possibile inoltre utilizzare alcuni piccoli espedienti come, ad esempio, inserire le parole chiave nei titoli delle pagine e ripeterle poi in grassetto all’interno della pagina stessa.

Estremamente rilevante è la struttura del sito (vedi http://www.marketing-ippogrifo.com/struttura-sito-se/), che se predisposta correttamente permette al motore di ricerca di eseguire un’efficace analisi.

A questo punto, supponendo che il sito sia ben posizionato e ricercabile, ci troviamo ad avere a che fare con un fenomeno che è sempre più importante nel web, ovvero il tempo limitato che gli utenti si concedono per esaminare i risultati della ricerca. Diversi studi internazionali concordano sul fatto che il tempo medio di permanenza sul sito è di circa 10 secondi. In questo tempo è necessario catturare l’attenzione dell’utente e spingerlo a rimanere ulteriormente sul sito. Come? E’ possibile adottare due strategie:

1. Strategia dei contenuti. I titoli dei link assumono una importanza fondamentale; devono essere chiari e contenere le parole chiave della ricerca, facendo una breve ma significativa promessa sui contenuti che l’utente troverà nel sito.

Per accattivare l’attenzione inoltre è necessario che i contenuti risultino interessanti, utili, originali e non troppo prolissi. Decidere di includere nel sito un blog sull’argomento del quale si è esperti, permette poi di avere un certo seguito di lettori abituali.

Gli utenti tendono a visitare con maggiore frequenza i siti web con contenuti aggiornati regolarmente. Anche l’occhio vuole la sua parte e gli aspetti grafici possono contribuire a catturare l’attenzione; ma devono  essere in linea con la mission del sito, non essere invasivi e non promettere con effetti speciali qualcosa che non potete offrire.

2. Strategia delle relazioni. Il web, fra le sue enormi potenzialità, offre la capacità di favorire enormemente la comunicazione e le relazioni.

E’ possibile promuovere il proprio sito partecipando a forum e discussioni sul web, seppur con molta cautela e discrezione. Bisogna inoltre promuovere il sito utilizzando i social media come Facebook, Twitter, Linkedin ecc. attraverso i quali è possibile entrare in contatto con bacini d’utenza enormi.

Un ruolo importante lo possono giocare i link ad altri siti o blog riguardanti il vostro stesso settore. La presenza dei link è un modo per entrare in contatto con altre realtà, favorendo un clima di collaborazione che gli utenti della rete dimostrano di apprezzare in quanto utile al loro fine, cioè quello di reperire informazioni.

Certamente questi sono solo alcuni consigli per attirare il traffico della rete sul vostro sito web; ma la regola fondamentale che si può estrarre da queste considerazioni è: per avere più visitatori bisogna mantenere sempre viva l’attenzione degli utenti,  fornendo nuovi spunti e aggiornando continuamente i contenuti. Insomma: un sito vivace è un sito frequentato.

Se avete ulteriori consigli fateceli sapere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *