L’app che fa dimenticare l’ex

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

A quanti, appena interrotta un’importante relazione amorosa, non viene la tentazione di chiamare il proprio ex supplicandolo/a di tornare insieme?

Guaraná Antarctica, il secondo soft drink più venduto del Brasile, ha ideato un’applicazione gratuita per iPhone che aiuta i cuori infranti a non fare la famigerata telefonata.

La salvifica app, chiamata ‘Ex-Lover Blocker’, è stata realizzata dalla nota agenzia DDB Advertising Brasile Ltda per sponsorizzare la bevanda energetica.

Come si vede nel video, dopo aver installato l’applicazione e selezionato il numero della propria ex dalla rubrica del telefono, l’applicazione blocca definitivamente il contatto.

L’iniziativa pubblicitaria è geniale poiché coinvolge in maniera assolutamente innovativa e divertente gli amici del ragazzo dal cuore infranto.

Nello step successivo, infatti, ‘Ex-Lover Blocker’ invita l’utente a selezionare i 5 amici più stretti che avranno il compito di prendersi cura di lui e di controllare gli eventuali tentativi di riavvicinamento.

Se l’innamorato tenterà di effettuare la chiamata, gli amici saranno immediatamente avvisati e accorreranno da lui per dissuaderlo da questo patetico intento e risollevargli il morale.

Nell’eventualità in cui il ragazzo dal cuore infranto continuasse a chiamare l’ex, l’app pubblicherà la notifica sulla bacheca di Facebook dell’innamorato svergognandolo pubblicamente.

L’idea di Guaraná Antarctica, oltre a essere originale, riesce ad avvicinare il target dei giovani puntando su due elementi che non possono mancare nella vita dei ragazzi: la tecnologia e le relazioni sentimentali.

Il successo di questa iniziativa dimostra come le app sono sempre più presenti nella nostra vita quotidiana accompagnandoci in ogni cosa, dal tempo libero, ai giochi, all’informazione e ora anche ai problemi amorosi.

E voi, avete mai pensato di creare un’applicazione per sponsorizzare la vostra azienda?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *