Altri 5 consigli per migliorare il vostro e-mail marketing

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

C’è chi pensa che l’e-mail marketing sia morto, ma sappiamo tutti che la realtà è ben diversa. Se ben pensate e scritte, le e-mail possono diventare uno strumento terribilmente importante per il web marketing del futuro.

E come si può fare per strutturare una campagna di e-mail marketing efficace? Come sempre, la risposta non è univoca, e ogni buon marketer deve trovare la risposta che fa al caso suo, ma alcuni consigli generali possono e devono essere dati. Quindi, oltre a rimandarvi a questo notro precedente articolo, vi proponiamo questi ulteriori 5 consigli:

State sempre attenti alle vostre liste


Ricevere una richiesta di iscrizione alla vostra newsletter
, così come ricevere una richiesta di maggiori informazioni riguardo le vostre offerte e le vostre promozioni speciali, portano solo benefici alla vostre liste e-mail.
E state ben attenti: a volte nessuno se ne rende conto, ma queste liste sono di gran lunga più efficaci di una gran parte dei vostri altri strumenti di e-mail marketing. Godono infatti di tassi d’adozione elevati e portano buoni ritorni di investimento, quindi assicuratevi di curarvene spesso e bene.

Non usate assolutamente liste di altri

Certo. È comodo. Qualcuno ha già la sua lista, la si prende in prestito e si inviano informazioni a tutti gli indirizzi. Tempo risparmiato e ottimi ritorni di investimento  con poca fatica, giusto? SBAGLIATO! Risparmierete sì tempo, ma con l’unico risultato di:

  • Avere un ritorno di investimento che si attesta circa al 10-15% di quello normalmente riscontrabile con le proprie liste
  • Diffondere a macchia d’olio, in giro per il web, una brutta immagine di voi: quella di spammer incalliti

Ecco perché, se usate questo strumento, rischiate di perdere la vostra reputazione di compagnia affidabile, e di diventare famosi per inviare mail di spam totalmente inutili a gente a cui non potrebbe interessare di meno dei vostri prodotti.

Concentratevi sul Lead Nurturing


Invece di fossilizzarvi su amenità del genere, provate a concentrare i vostri sforzi sulle campagne di lead nurturing.
Il lead nurturing non è altro che l’invio di e-mail legate ad eventi specifici. Di preferenza, inviate queste e-mail a persone che sapete essere interessate a quel determinato argomento.

Abbiate sempre un occhio sul settore Mobile


La lettura di e-mail via telefonia mobile è destinata ad un boom spaventoso.
Siate pronti, e ottimizzate i vostri annunci e messaggi per la visione su smartphone. Evitate grandi tabelle e immagini pesanti (in termini di dimensioni) nelle vostre e-mail. Secondo l’ultimo rapporto targato Marketing Sherpa, il 67% delle persone non visualizza le immagini contenute nelle e-mail. Quindi cercate di realizzare messaggi più corti, in cui la call-to-action sia all’inizio.

Date di voi un’immagine autorevole attraverso i social media

Nessuno può mettere in dubbio la rilevanza dei social media nell’e-mail marketing.
L’autorevolezza della vostra compagnia sarà indissolubilmente legata alla vostra presenza sui social media (e al tipo di rapporto che, attraverso essi, stabilirete con i vostri utenti). Provate a richiamare l’attenzione dei vostri lettori inserendo un richiamo alla vostra attività social media in ogni mail, e fate sì che i vostri utenti condividano sui social media le offerte da voi proposte.

E voi, avete qualche altro consiglio?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *