Ambient creativo per aiutare i senzatetto

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Bella iniziativa di impatto sociale in un cinema della Germania. Fiftyfifty,un magazine e associazione che si occupa di dare aiuto ai senzatetto, ha creato una campagna d’impatto.

In un insieme tra ambush e ambient, in una sala di un cinema è stato staccato il riscaldamento portando così la temperatura a 8°C. Gli spettatori appaiono un po’ spiazzati dalla situazione e dalle coperte a loro disposizione sulle poltrone. Parte allora sullo schermo la testimonianza di vari homeless che commentano la situazione degli spettatori: “8°C non sono niente”.

L’obiettivo della campagna dell’agenzia Havas Worldwide di Düsseldorf è di immergere le persone normali, per quanto si possa, all’interno dei problemi quotidiani delle persone più sfortunate, veicolando il messaggio in modo efficace e con un tono diretto ma cordiale (il senzatetto che dice “Ma dai non disturbate le persone al cinema” fa sorridere). Abbiamo anche un ex-clochard che da la sua voce ad una cover di Creep dei Radiohead come colonna sonora.

Scansionando con il cellulare il QRCode appuntato sulle coperte in dotazione ai raggelati spettatori, questi potevano accedere allo spazio per le donazioni libere all’associazione Fiftyfifty.

Bella l’idea e efficace la realizzazione, dato che ha portato ulteriore copertura mediatica al problema dei senzatetto in inverno. E quando queste iniziative sono fatte per il sociale ci sentiamo un po’ tutti meglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *