SEO su larga scala: alcune importanti osservazioni in più

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Continuiamo la nostra discussione da dove vi avevamo lasciato ieri, ovvero dal primo impatto e dai compromessi cui spesso ci si trova di fronte quando ci si addentra nel complesso mondo delle campagne di SEO su larga scala!

LA DECISIONE PIÙ IMPORTANTE: INGRAZIARSI I CLIENTI O PUNTARE AL SUCCESSO?

Sembra banale, ma la questione non lo è affatto. La ragione per cui molto spesso la SEO porta problemi e litigi è molto semplice. Se un sito è strutturato male in termini di SEO, e voi lo fate notare, le possibili reazioni da parte del cliente sono due:

  • Accettazione della realtà e dei necessari cambiamenti che vanno fatti
  • Rifiuto della vostra tesi e rimproveri a vostro carico (specialmente nel caso la compagnia investa un sacco di denaro)

Quindi, man mano che il vostro lavoro procede, potreste trovarvi di fronte a un dilemma: volete essere gentili e disponibili con tutti, accettando compromessi a raffica, e avendo di fronte a voi la possibilità di un insuccesso; o preferite invece andare dritti al punto, insistere per un cambiamento, scontentare qualcuno e avere maggiori probabilità di successo?
Di primo impatto si tenderebbe a scegliere la seconda. Ma c’è ovviamente chi sceglie la prima. Molto spesso però, rimane deluso dai pochi risultati ottenuti.
Ammettiamolo: il cambiamento può risultare spiazzante per molti. E visto che il web marketing ha come componente fondamentale il continuo cambiamento, il problema probabilmente non cesserà mai di porsi.

L’ESECUZIONE

C’è una cosa che sicuramente è veritiera: il proprio valore viene deciso dagli altri in base ai risultati. Riformulando, una solida strategia di SEO vuol dire poco o niente, finché non è correttamente messa in atto. Quando c’è bisogno di apportare drastici cambiamenti ad un sito, l’esecuzione di questi cambiamenti deve rasentare la perfezione. Inoltre, dovrete seguire passo-passo tutti i cambiamenti, perché molto spesso verranno eseguiti da gente che di SEO non sa quasi nulla.

Per questo è molto importante capire quanto più possibile come si muove una specifica impresa, in termini di sviluppo e pianificazione. Per esempio: chi si occuperà di attuare i cambiamenti? Quanto ci vorrà? Quanto è alta la possibilità di errore?
Questo vi aiuterà a stilare previsioni attendibili. Ma non fate tutto da soli: fatevi aiutare da qualcuno che possa informarvi precisamente sulla compagnia in tutti i suoi dettagli. Il/i vostro/i informatore/i.

CHI SONO QUESTI INFORMATORI?

Un modo sicuro di venire presto a conoscenza di come un’impresa lavora in termini di sviluppo, è porre qualche domanda alla persona giusta. E questa non deve per forza essere un pezzo grosso, tipo l’Amministratore Delegato o il Direttore Esecutivo. Molto spesso infatti, si tratta del Project Manager. Esatto, generalmente il PM sa come vengono eseguiti i progetti, quanto velocemente vengono applicati i cambiamenti, e quanto sudore ci vorrà per far sì che le cose vengano fatte. Questo tipo di figure sono i vostri informatori. Potreste trovarvi a cambiare qualche passaggio del vostro piano di implementazione basandovi sulle loro osservazioni. Ricordate, in questa fase del lavoro avete bisogno di informazioni sicure e veritiere, e i PM possono darvele.

QUALCHE APPUNTO RIGUARDO LE AGENZIE E I CONSULENTI

Se state lavorando con un’impresa come parte di un’agenzia o in qualità di consulente, ci sono altri fattori di cui dovrete occuparvi. In quanto elemento esterno, è possibile, anzi probabile, che non abbiate contatto diretto con le persone coinvolte nel progetto, se non saltuariamente. Oltre a questo, probabilmente non avrete accesso diretto al sito web, per fare modifiche in prima persona. Quindi, il vostro successo dipenderà dalle risorse della compagnia che saprete usare a vostro vantaggio. Questo implica semplicemente che, mentre per quel che riguarda la strategia avrete una posizione di primo piano, per quel che riguarda l’effettiva implementazione sarete relegato nelle retrovie. Un’ulteriore motivo per cercare di ottenere quante più informazioni possibili prima di impegnarsi in uno sforzo in ottica SEO.

Vi diamo appuntamento a domani per qualche osservazione in più e una somma finale, fateci sapere le vostre opinioni e le vostre considerazioni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *