6 trucchi per risparmiare tempo ed energie su Twitter

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Sebbene numerose compagnie di piccole dimensioni abbiano iniziato a includere Twitter nelle loro strategie di marketing, trovare il tempo per usare questo social media in maniera adeguata può essere difficile. Secondo una recente ricerca di R2integrated, il problema numero uno per le imprese che intendono cimentarsi nel social media marketing è la mancanza di tempo e risorse.

Vi proponiamo quindi oggi alcuni trucchi che vi consentiranno di risparmiare tempo su tutti gli aspetti tecnici di Twitter, per poterne consacrare di più a quelli più personali.

  • Usate le liste degli altri: Usare le Twitter list è un ottimo modo per tenersi al corrente degli ultimi movimenti del vostro settore e per relazionarsi con l’utenza in maniera efficiente. E poiché è assai probabile che qualcuno che opera nel vostro campo si sia già preso la briga di creare una lista completa di persone che vale la pena seguire, non c’è bisogno di partire da zero. Potete usare siti come Listorious per cercare le liste create da altri, in base all’argomento. Per esempio, il titolare di un negozio d’abbigliamento potrebbe usare questo sito per cercare “fashion, in modo da individuare alcune liste di tweeter modaioli.
  • Non lasciatevi sviare da tweet inutili: Quando seguite più di qualche centinaio di persone, Twitter inizia a sembrarvi più fastidioso di una noiosa conversazione, e rischiate probabilmente di non essere attenti a quello che le persone che seguite con più attenzione hanno da dire… specialmente se potete connettervi solo una o due volte al giorno. Un buon modo per non venir distratti è creare una propria microlist, formata esclusivamente dalle persone che condividono contenuti che vi interessano davvero. È consigliabile che questa microlist non comprenda più di 50 persone, per mantenere i tweet in quantità facilmente gestibile.
  • Non perdete tempo a fare tutto manualmente: Twitter è perfetto per mantenere connessioni dirette con i clienti, ma ci sono molti dettagli che possono essere eseguiti automaticamente. Ad esempio alcuni strumenti, come SocialOomph, vi consentono di mandare automaticamente un messaggio di benvenuto ai nuovi sostenitori. Ping.fm vi consente di pubblicare il vostro status su Twitter, Facebook, LinkedIn e tanti altri nello stesso momento.
  • Siate attenti a keyword e hashtag: Essi vi consentono di rintracciare in maniera rapida ed efficace contenuti interessanti da condividere. Raccomandiamo di impostare una running search dedicata a termini di particolare interesse, per controllare rapidamente se sono presenti contenuti inerenti alle vostre aree di interesse, pronti per il retweet.
  • Riproponete contenuti: Se avete un blog aziendale, avrete sicuramente dei contenuti che sono stati tweetati solo una volta con una semplice headline. È consigliabile quindi rovistare negli articoli del vostro blog, alla ricerca di contenuti validi, condividerli in retweet con un link di rimando all’articolo originale e quindi schedare tutti questi tweet nel tempo. E già che ci siete, perché non assegnare questo compito a qualche valido membro della vostra squadra che è ansioso di partecipare alla vita virtuale della vostra compagnia? Avrete una cosa in meno di cui preoccuparvi!
  • Pianificate di meno, sperimentate di più: Non impiegate anni a pianificare il vostro lavoro. Cominciate semplicemente a provare nuove strategie. Invece di tenere un meeting di un’ora per mettere a punto le vostre tattiche di social media marketing, chiedete che in quei sessanta minuti ogni membro del team scriva un post per il blog. E invece di indirne un altro, passate questi minuti a leggere gli altri post e a promuoverli sui vostri social network.

E voi, quali trucchi usate per risparmiare tempo e fatica?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *