95 anni per Mandela, 67 minuti per il prossimo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Oggi, dedicate 67 minuti del vostro tempo al prossimo e al bene comune. È questo il messaggio del Mandela Day che si celebra ogni 18 Luglio dal 2009, in corrispondenza del compleanno di Nelson Mandela. I 67 minuti rappresentano i 67 anni di impegno nella lotta per i diritti civili. Motto delle celebrazioni 2013 è “Agisci, ispira il cambiamento, trasforma ogni giorno in un Mandela Day”. La frase è stata diffusa da un comunicato della presidenza Sudafricana.

Già dal 1988 buona parte del mondo si schiera per la liberazione di Nelson Mandela, in prigione da quasi 25 anni per aver lottato contro l’apartheid. L’11 Febbraio del 1990 viene liberato dal carcere anche grazie a Frederik de Klerk, allora presidente del Sudafrica. Tre anni più tardi viene insignito del Nobel per la pace e l’anno successivo, nel 1994, viene eletto presidente del Sudafrica. Nel suo discorso d’insediamento dichiara il proprio impegno per la creazione di una società che tratti tutti in maniera egualitaria, siano essi bianchi o neri, gettando le basi per un Paese in pace con se stesso.

Come anticipato, l’International Nelson Mandela Day (abbreviato in Mandela Day) è stato istituito come celebrazione mondiale nel 2009 dalle Nazioni Unite dopo il successo delle celebrazioni del novantesimo compleanno del premio Nobel tenutesi a Londra l’anno precedente. Ban Ki-moon, segretario generale dell’ONU, ha commentato: “Questa volta i festeggiamenti arrivano in un momento delicato per il presidente e la sua famiglia. Inviamo loro i nostri migliori auguri, ma dobbiamo anche cercare di dare maggiore risalto ai nostri sentimenti compiendo una buona azione per gli altri”.

Intanto a Roma, dalle 16 alle 18.30, per celebrare il Mandela Day, sarà proiettato il documentario “Mandela Dance” al Centro Benny Nato. Vincenzo Curatola, membro del Centro, spiega: “La libertà non si ottiene semplicemente cambiando leggi e regole, ma è necessario mutare la cultura della società: saper convivere con chi è diverso – poi aggiunge – L’approccio al problema è cambiato rispetto a trent’anni fa. Se prima il tema era puramente ideologico e nessuno si dichiarava razzista, oggi che dobbiamo convivere con le diversità si scopre che alle dichiarazioni non corrispondono i fatti”.

In occasione delle celebrazioni, alcune importanti personalità mondiali (tra cui Bill Clinton, il Dalai Lama, Richard Branson e altri) hanno partecipato alla realizzazione di un video in cui ricordano Mandela, manifestano la propria stima e chiedono a tutti di dedicare del tempo al prossimo.

Al momento Nelson Mandela si trova ricoverato in ospedale a causa dell’infezione polmonare che lo affligge da anni. Tuttavia i medici parlano di condizioni in netto miglioramento.

Non ci resta che celebrare il Mandela Day, augurare un buon 95° compleanno a Madiba e impegnarci, nel nostro piccolo, per un mondo più giusto.

 

Appassionato di scrittura e di tecnologia, ha sempre cercato il modo per coniugare queste due passioni. Scrive sul web e del web. Innamorato dei social network, è sempre in cerca di nuovi modi per fare marketing con gli strumenti online più innovativi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *