Sarà l’anno dell’Inbound Marketing?

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

2010_web-marketing

Il principio di un nuovo anno è l’occasione migliore per dare spazio ad auspici e pronostici su ciò che verrà. E, a proposito di marketing, HubSpot è abbastanza certo delle proprie idee.

E’ impossibile dire esattamente che cosa accadrà l’anno prossimo o addirittura tra 5 anni, ma c’è una previsione che si può fare senza timore di smentita: il marketing tradizionale, che ha sorretto abbastanza bene la vostra azienda nel 2009, non funzionerà più nel 2014.

E le aziende, per non restare tagliate fuori dal mercato, devono pensare a reinventarsi già .

Come afferma Augie Ray, Sr. Social Computing Analyst di Forrester, “il 2009 ha visto l’evoluzione più profonda che il mondo del marketing ha vissuto in cinquant’anni e forse più. Gli elementi di base che hanno guidato le pratiche pubblicitarie per decenni (strategia messaggistica, mass media, PR, pubblicità) stanno cambiando velocemente e continueranno ad evolversi a ritmo ancor più sostenuto nel 2010”.

Potrebbe dunque essere l’anno dell’Inbound Marketing?

Le premesse ci sono tutte, dal momento che giganti come Pepsi e Dominos stanno investendo milioni di dollari in campagne di relazioni pubbliche per le comunità online e social media. E i CEOs di Fortune 500 avvertono: l’Outbound Marketing, ormai, è fastidioso.

Le piccole imprese stanno lievitando nei propri affari del 55% semplicemente perché fanno blogging.

Approfondiamo le previsioni di guru del marketing e sociologi del web per capire più precisamente cosa ci attende. Qui di seguito vi proponiamo, più o meno alla rinfusa, alcuni dei più interessanti vaticini raccolti da HubSpot:

Il 2010 sarà l’anno dell’Inbound Marketing integrato, una strategia di interazione col cliente più complessa e intrecciata del semplice social media, che andrà perdendo popolarità.
Il business della cosiddetta “press release”, superato dai tempi, accuserà un calo drastico.
Il blogging continuerà a crescere, incoraggiato dal successo dell’Inbound Marketing e a fronte di un continuo aumento dei costi del PPC (pay-per-click).
– Le aziende inizieranno a trasformare i loro uffici di marketing in pool di esperti che si dedicheranno alla creazione di contenuti.
Il Mobile Marketing prenderà sempre più piede in tutti i settori.
– La figura del Content Director diventerà fondamentale per ogni realtà imprenditoriale ai fini della comunicazione con i clienti.

Credete a queste previsioni? Ne avete altre da proporre?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>